Salta al contenuto principale Salta al menu principale

Il Torino Primavera torna a Biella per il ritiro precampionato

Il Torino Primavera torna in città

In programma in città le amichevoli contro Asti e Perugia

La collaborazione tra la Città di Biella e la squadra Primavera del Torino continua. Da alcuni giorni infatti il team allenato da Giuseppe Scurto è in ritiro in città (all’hotel Agorà), dove si fermerà fino al 31 luglio. In calendario due amichevoli (entrambe a ingresso libero) in programma sul campo in sintetico di via 53° Fanteria: la prima si disputerà giovedì 28 alle 17,30 contro l’Asti, la seconda è in calendario domenica 31 con il Perugia Primavera (ore 17).

“Comune di Biella e Torino Calcio sono partner in diversi ambiti – ha detto il sindaco Claudio Corradino in occasione della conferenza stampa indetta a Palazzo Oropa -. Per la nostra amministrazione è un onore e una soddisfazione avere un interlocutore così importante, in un rapporto che ci ha legato a più squadre e ora ci vede operare soprattutto con il settore giovanile, foriero nel recente passato di tanti ottimi giocatori. Ringrazio il vice sindaco Moscarola che sta seguendo in maniera ottimale questa collaborazione e che sono sicuro frutterà in futuro altri scambi. Una volta completati i lavori dello stadio Pozzo/Lamarmora potremo estendere la collaborazione. Intanto ringrazio anche la società Torino con cui abbiamo una solida partnership”.

Il merito di questa collaborazione va ascritta al vice sindaco Giacomo Moscarola. “Da tre anni, con il ritiro della prima squadra granata, purtroppo ridotto dalle positività al Covid19 di alcuni membri del team, è nata questa proficua collaborazione, proseguita lo scorso anno con la formazione Primavera, che dopo aver svolto il ritiro precampionato, ha disputato l’intera stagione nel nostro impianto. Ora la cooperazione prosegue con un nuovo ritiro estivo, grazie anche alla partecipazione della società Valle Elvo e all’impegno del suo presidente Guido Dellarovere. Il rapporto con la società del presidente Cairo ci permetterà, così come avvenuto negli scorsi mesi, di avere dei banner pubblicitari della Città in occasione dei match interni del Torino. Inoltre il ritiro dei giovani granata ci consente di avere una ulteriore visibilità, sia sui media nazionali, sia grazie all’indotto di chi raggiunge Biella. Ricordo che in occasione del derby con la Juventus disputato allo stadio Pozzo/Lamarmora furono oltre un migliaio gli spettatori. Adesso stiamo rifacendo un grande restyling alla struttura, che confido possa essere pronta per giugno del prossimo anno”.

“Siamo contenti di dare una mano perché ritengo che l’iniziativa della Città di Biella sia importante per l’intero territorio – spiega il presidente della Valle Elvo Guido Dellarovere -. Il Biellese è molto affezionato ai colori granata, che possono contare su tanti tifosi. Siamo contenti di essere stati coinvolti: soprattutto ritengo che sia il momento di abbandonare i campanilismi, che non portano da nessuna parte, ma si debba lavorare all’unisono per rilanciare lo sport e il territorio biellese”.

Il Torino è ormai di casa in città. “Innanzitutto ci tengo a ringraziare l’amministrazione per quanto fatto fin dalla scorsa stagione – commenta il direttore sportivo del Torino Ruggero Ludergnani -. Fin dal primo giorno ci sono stati vicini e quando quest’estate ci siamo risentiti si sono subito dimostrati disponibili. Ci stiamo trovando molto bene e siamo tornati con piacere perché ci sono delle strutture che consentono al mister e al suo staff di lavorare al meglio. Disputeremo in città due delle nostre tre amichevoli e spero che ci veniate a trovare. Purtroppo non potremo disputare il campionato a Biella per via dei lavori allo stadio. La rosa potrà ancora subire delle modifiche”.
Sulla panchina del Torino Primavera siede ora Giuseppe Scurto. “Stiamo lavorando molto bene grazie alla disponibilità dell’amministrazione e di chi ci ospita. Sono contento del lavoro che stanno svolgendo i ragazzi. Il gruppo dovrà essere integrato e sappiamo di essere solo all’inizio”.

Area tematica: